Giovanni Verga – Pane nero e altre novelle rusticane

download (3)

In questi giorni non sono stata con le mani in mano, e l’altro libretto che ho letto è stato una piccola raccolta di alcune delle storie racchiuse nell’opera Novelle Rusticane di Giovanni Verga. Le novelle riportate erano: Pane nero, La roba, Il reverendo, Malaria, Al di là del mare, I galantuomini e  Don Licciu Papa.

Personalmente, Verga è stato uno degli autori che ho preferito a scuola, perciò è stato un piacere tornare a leggere qualche suo scritto. Come ricordavo, racconta con crudezza e realismo la situazione socio-economica della Sicilia della fine dell’800 (non a caso il movimento a cui aderisce è proprio il Verismo, a sua volta ispirato al Realismo francese). I suoi personaggi non sono idealizzati: i protagonisti sono persone comuni, che avremmo potuto trovare per strada nella Sicilia di  150 anni fa. Ancor meglio, sono spesso degli emarginati (come non ricordare Rosso Malpelo o la Lupa). Verga è stato forse uno dei primi autori a raccontare la realtà dell’Italia appena unificata, con tutte le difficoltà della gente comune. Il linguaggio infatti è semplice e reale, e non è difficile comprenderlo anche dopo un secolo e mezzo di distanza (ciò a volte non accade, ad esempio, con Manzoni, o almeno questa è stata la mia impressione).

Sicuramente è un libretto che mi è piaciuto, ed è stato interessante leggere e approfondire delle novelle meno note, che passano in secondo piano anche nel percorso scolastico, per ovvi motivi.

Alla prossima!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...