Nick Hornby – Alta fedeltà

lkj

Proprio oggi ho finito di leggere Alta fedeltà di Nick Hornby, autore che personalmente apprezzo molto.

Il libro, da cui è stato tratto anche un film nel 2000, vede come protagonista il trentacinquenne Rob Fleming, proprietario di un negozio di dischi, e appena mollato dalla sua fidanzata Laura. Partendo dalle cinque più grandi fregature di tutti i tempi (ovviamente intendendo le sue relazioni), il protagonista analizza tutte le sue frustrazioni: dal lavoro alla famiglia, passando per i suoi sentimenti. Il suo punto fermo è, ovviamente, la musica: l’unico luogo in cui Rob è libero di rifugiarsi.

Ho percepito Rob come un’antieroe: in tutta la lunghezza del romanzo, preferisce fuggire dai problemi, rifugiandosi nella musica, piuttosto che affrontarli. Rob vede tutta la vita attraverso la musica, rifuggendo i problemi e rimanendo sempre un eterno adolescente.

Mi è rimasta impressa, in particolare, la scena in cui Rob è a casa di una signora che per vendetta nei confronti del marito vuole rivendere tutti i suoi dischi ad un prezzo molto basso, e il protagonista si rifiuta per non screditare i grandi artisti riportati sui dischi, rinunciando così ad un ottimo affare. L’ho trovata davvero esemplificativa della personalità del protagonista.

Ovviamente, sono numerosissimi i riferimenti alla cultura pop: canzoni, artisti e generi.

Sicuramente lo consiglio, sia perché è un classico della letteratura contemporanea, sia perché l’ho trovato piuttosto divertente.

Alla prossima!

Gaia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...