J.K. Rowling – Il seggio vacante

Jk Rowling Cover web

Il Seggio vacante è il primo romanzo di J.K. Rowling non legato alla saga di Harry Potter. Sembrerà strano, ma non ho mai letto la saga del maghetto, anche se ho intenzione di recuperare prima o poi (ho però visto quasi tutti i film), quindi è stato il mio primo approccio con la scrittura dell’autrice.

La storia si apre con la morte inaspettata di Barry Fairbrother, consigliere nella piccola cittadina inglese di Pagford. Da quel momento, la comunità è da una parte sconvolta, mentre dall’altra apre le candidature per il sostituto del posto del defunto. Da qui, vengono a scoprirsi tutti i segreti delle famiglie più in vista della città o che erano in qualche modo legate a Barry, perfino gli abitanti della zona più degradata della città, Fields. Alla fine non si scoprirà il vincitore effettivo del seggio, ma verrà a scoperchiarsi un enorme vaso di Pandora che sconvolgerà gli equilibri della città.

Il libro sicuramente non è fra i miei preferiti, ma l’ho sinceramente apprezzato. L’ho trovato un ottimo spaccato della realtà quotidiana, e rivela appieno le frustrazioni, gli egoismi e i pregiudizi che si nascondono spesso nelle piccole comunità (non voglio generalizzare, ovviamente). Ho trovato divertente la casualità che ho iniziato in questo periodo a guardare la serie tv Hart of Dixie (di cui sicuramente scriverò un articolo in seguito), anch’essa ambientata in una piccola comunità, non in Inghilterra ma in Alabama. Ho trovato molte affinità sulle realtà rappresentate, anche se le vicende e i toni sono profondamente diversi. E’ una buffa coincidenza.

Per quanto riguarda i personaggi, non ho davvero sopportato il finto buonismo di membri più in vista di Pagford, e mi sono ritrovata a parteggiare per gli abitanti delle zone degradate, in particolare per la giovane Krystal, adolescente piena di problemi e di sogni. Ho apprezzato anche la figura di Kay, l’assistente sociale. Sto studiando appunto per diventare assistente sociale, ed è stato bello poter trovare un personaggio non secondario che svolgesse questo lavoro, visto che poi è stato trattato molto bene e in modo approfondito. Ma in generale tutti i personaggi sono stati ben approfonditi.

E’ un libro molto carino, che consiglio di leggere. La Rowling è davvero brava (come sapranno tutti gli appassionati di Harry Potter), ed è riuscita a gestire bene la vicenda.

Alla prossima!

Gaia

Annunci

2 pensieri riguardo “J.K. Rowling – Il seggio vacante

  1. L’ho letto anche io ed è molto bello l’ultimo capitolo, che sicuramente risolleva la media. Infatti di sicuro non è un capolavoro, ma non è nemmeno da buttare via. Insomma un libro da leggere nei tempi morti, secondo me 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...