La teoria del tutto

lateoriadeltutto

Prima di cominciare, spero stiate tutti bene dopo la scossa di oggi. Io, essendo di Perugia, l’ho avvertita bene, ma fortunatamente non è successo niente.

Detto ciò, il film. In realtà ieri sera era la terza volta che lo vedevo, ma non avevo ancora avuto occasione di recensirlo, perciò eccomi qui.

La teoria del tutto, tratto dalla biografia Verso l’infinito di Jane Wilde Hawking, narra la vita di Stephen (Eddie Redmayne) e Jane (Felicity Jones) Hawking, a partire dal loro incontro all’Università di Cambridge nel 1963 fino alla nomina a baronetto dello scienziato da parte della Regina Elisabetta. Ma non c’è solo questo. Un ruolo importante nella vicenda lo gioca la malattia di Stephen (l’atrofia muscolare progressiva), interpretata in modo straordinario da Eddie Redmayne, la quale viene narrata in modo minuzioso ma in qualche modo anche delicato in tutte le sue fasi.

Personalmente, ho amato moltissimo questo film, che può avere diversi angoli di lettura: può essere considerato in primis come elogio a un grandissimo scienziato (non sempre persona, perché il film non manca di mostrarne i difetti), ma anche come storia di una famiglia, ma anche come racconto di una malattia. Insomma, non mancano gli spunti di riflessione. In questo film ho avuto anche modo di conoscere la recitazione di Eddie Redmayne, che come avrete capito è un attore che apprezzo moltissimo, e che in questo film in particolare ha dato, secondo il mio parere, il meglio di sé, guadagnandosi, senza ombra di dubbio, un meritatissimo Oscar. Mi è piaciuta moltissimo anche la protagonista femminile, interpretata da Felicity Jones, che si è destreggiata in un ruolo sicuramente non facile. Sono stata felice di scoprire che i due sono stati aiutati sul set proprio da i veri Stephen e Jane Hawking.

Un kudos va anche ai creatori della colonna sonora, le musiche sono straordinarie, e rendono ancora più belle le vicende narrate.

Se non l’avete ancora visto, correte subito a farlo, non ve ne pentirete!

Vi saluto con il trailer del film 😀

 

Annunci

3 pensieri riguardo “La teoria del tutto

  1. Io il libro non ho avuto modo di leggerlo, merita?
    Questo è il film con cui ho conosciuto Eddie, e credo sia stato straordinario, però andava decisamente premiata anche la protagonista femminile

    Mi piace

  2. Io ho letto anche il libro, una storia potente. Nel film i due attori sono fenomenali, hai ragione. Anche lei meritava l’oscar.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...