Inferno

film-inferno-con-tom-hanks-768x384

Due giorni fa sono andata al cinema a vedere Inferno, terzo film tratto dai romanzi di Dan Brown. Avevo letto i libri almeno cinque o sei anni fa, perciò ammetto che non mi ricordavo molto bene la vicenda narrata, ma mi sono goduta davvero bene la visione del film.

Tutto comincia con Robert Langdon (Tom Hanks), professore di simbologia, che si risveglia in un ospedale di Firenze, senza ricordarsi nulla di come è giunto lì. Poco dopo il suo risveglio, viene aggredito da una donna, Vayentha (Ana Ularu), vestita da carabiniere, ma il professore riesce a scappare grazie all’aiuto del medico lì presente, la dottoressa Sienna Brooks (Felicity Jones). Robert scopre in seguito di essere inseguito anche da agenti dell’OMS, ovvero Elizabeth Sinskey (Sidse Babett Knudsen) e Christoph Buchard (Omar Sy), a causa di un suo misterioso collegamento con un virus in grado di sterminare metà della popolazione mondiale creato dall’americano Bernardt Zobrist, suicidatosi pochi giorni prima.

Attraverso un viaggio tortuoso, l’enigma viene risolto, e il virus viene reso innocuo.

Personalmente il film mi è piaciuto molto. Dan Brown non è nella lista dei miei autori preferiti, ma comunque lo apprezzo tanto, e questo film ha davvero reso onore al romanzo. Tom Hanks, che aveva già interpretato Robert Langdon in Il codice da Vinci e Angeli e Demoni, si è rivelato straordinario come sempre, e mi ha fatto piacere rivedere attori come Felicity Jones, che avevo conosciuto in La teoria del tutto, e che si è rivelata brava in un ruolo così diverso dal precedente, e Omar Sy, uno dei protagonisti del film Quasi amici (consigliatissimo!), anche lui in un ruolo molto diverso che ha saputo recitare alla grande.

Ovviamente ho apprezzato moltissimo anche i riferimenti alla Divina Commedia e al Rinascimento in generale, ancora più apprezzabili se come me si è amanti della letteratura e della storia.

Consiglio di leggere prima il libro da cui è stato tratto, ma se ne avete l’occasione andatevi a vedere questo film, merita davvero. Personalmente, credo che presto mi riguarderò gli altri due film, dopo aver visto questo mi è presa voglia 😉

Vi saluto con il trailer del film!

Annunci

4 pensieri riguardo “Inferno

  1. Si, il film val la pena, ma è di qualità decisamente inferiore ai precedenti. Ottima regia, buona sceneggiatura, attori … ma la trama, sembra sia stata realizzata solo per tenere fede a un contratto con la casa cinematografica.
    Ovvio, è solo un parere personale.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...