Lars Rambe – Incubo bianco

incubo-bianco_4777_x1000

In questi giorni sono rimasta un po’ indietro, purtroppo con le recensioni, in particolari con un libro che ho finito di leggere pochi giorni fa, Incubo bianco, romanzo d’esordio dello scrittore svedese Lars Rambe.

La trama si delinea su due piani temporali, che si intrecciano inevitabilmente fra di loro. Nel 1965, un uomo e una donna vengono trovati uccisi nelle vicinanze del paesino di Strangnas. Non hanno niente in comune: lei è una giovane ricca e affascinante, lui è appena scappato dall’ospedale psichiatrico della zona. Il delitto viene lasciato in risolto. Nel 2005, invece, il giovane giornalista Fredrik Gransjö arriva a Strangnas per scrivere un’inchiesta sul vecchio manicomio. Le sue ricerche riaprono il caso di quarant’anni prima, svelando molti segreti che erano stati seppelliti.

Dopo aver letto Harry Potter, avevo bisogno di una lettura più “adulta” e devo dire di non essere stata delusa. Incubo bianco mi è sinceramente piaciuto, ed è stato interessante scoprire un’ambientazione come quella svedese, inusuale per le mie solite letture. Se non si considerano i nomi impronunciabili, non è stato difficile immergermi da subito nelle atmosfere della vicenda. Mi è piaciuto molto anche il collegamento con l’ospedale psichiatrico e la malattia psichiatrica in generale, non è un tema che si affronta spesso in questo genere di storie.

Consigliato! 🙂

Alla prossima, Gaia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...