Mozart in the jungle

mozart-in-the-jungle

Oggi vi vorrei parlare di una serie poco conosciuta ma che per me merita molto. La serie in questione è Mozart in the jungle, ispirata al libro di memorie Mozart in the Jungle: Sex, Drugs, and Classical Music dell’oboista Blair Tindall. E’ prodotta dal 2014 da Roman Coppola, Jason Schwartzman e Alex Timbers ed è composta finora da 3 stagioni da 10 episodi ciascuna.

Il protagonista è Rodrigo De Souza (Gael Garcìa Bernal), neo direttore della Filarmonica di New York, che si trova a dover adattare il suo spirito libero, da artista che vive per la musica, e che lo spinge ad assumere come assistente la giovane oboista Hailey (Lola Kirke), nell’ambiente della musica classica di New York, rappresentata dal precedente direttore della Filarmonica Thomas Pembridge (Malcom McDowell) e la direttrice del teatro, Gloria Windors (Bernadette Peters).

Ho scoperto questa serie quasi per caso, ma mi è piaciuta moltissimo. Al giorno d’oggi, la musica classica non è molto considerata, nonostante l’importanza che assume (a dispetto della musica di oggi non sempre eccelsa), ed è bello che una serie tv come questa faccia scoprire anche quell’aspetto della musica classica che non si considera: l’orchestra, con tutte le sue dinamiche e problematiche. Fantastico è il personaggio di Rodrigo, un direttore un po’ fuori dalle righe, che parla (dico sul serio, dialoga con i compositori, e senza fare uso di allucinogeni o altre sostanze!) con Mozart o con Beethoven e che si vive per la musica. Emblematica e anche molto bella è la scena in cui tutta la Filarmonica si sposta in un quartiere come il Bronx per eseguire un concerto dal vivo, tra bambini curiosi di conoscere e provare gli strumenti e gente che si accalca per vedere l’orchestra suonare.

La colonna sonora, è, rigorosamente, composta da brani di musica classica, anche se non mancano degli accenni nella musica di oggi grazie ad un paio di scene in cui il personaggio di Gloria, interpretato da una delle più famose attrice di Broadway, Bernadette Peters, canta.

Ve la consiglio sinceramente.

Vi saluto con il trailer della prima stagione (purtroppo non sono riuscita a trovarlo in italiano, scusate).

Annunci

3 pensieri riguardo “Mozart in the jungle

  1. Ciao!
    Ho già visto la terza stagione mesi fa, quando è uscita negli Stati Uniti, prima di scrivere questa recensione. Scrivo dei piccoli commenti ai singoli episodi solo per alcune serie nella mia pagina facebook, scusami 😅

    Mi piace

  2. Ciao 🙂
    La terza stagione verrà trasmessa in italiano da questa sera su Sky Atlantic. All’inizio si nota qualche luogo comune sugli italiani (ahinoi) e che Monica Bellucci fatica a essere credibile perfino quando finge di cantare – ma va bene così…
    Attendo la tua recensione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...