the-mentalist

Pochi giorni fa ho finito di vedere The Mentalist, prodotta da Bruno Heller dal 2008 al 2015. E’ composta da 151 episodi suddivisi in 7 stagioni.

Il protagonista è Patrick Jane (Simon Baker), ex finto sensitivo, che si è unito al CBI (California Bureau of Investigation) dopo che il serial killer John il Rosso ha ucciso sua moglie e sua figlia. L’uomo, mentre è alla ricerca della sua vendetta, collabora con la squadra investigativa comandata da Teresa Lisbon (Robin Tunney) e composta da Grace Van Pelt (Amanda Righetti), Kimball Cho (Tim Kang) e Wayne Risgby (Owain Yeoman).Nel corso delle stagioni, verrà ovviamente anche sviluppato il rapporto personale tra i vari membri della squadra, e ciò sfocerà anche in relazioni importanti.

Ho sinceramente amato questa serie. Nonostante sia un poliziesco, e che quindi comporta il caso della puntata, in realtà secondo me racconta molto di più. La questione di John il Rosso tiene il fiato sospeso per quasi tutta la durata della serie, e non mancano i risvolti romantici e comici. I personaggi sono analizzati in modo splendido.

Prima di iniziare questa serie, avevo letto di molti che sostenevano che la serie fosse calata nelle ultime stagioni. Sinceramente non ho trovato questo calo, ma ovviamente sono opinioni.

Più che consigliata!

Vi saluto con il trailer della serie.

Annunci