Cardiac love (Epilogo)

gDdU2uQ

Epilogo

Un anno e mezzo dopo

Era passato più di un anno da quando Barry aveva scoperto di sua madre, ed erano solo pochi mesi che il dottor Eiling era finalmente in carcere. Dopo il racconto di Henry, infatti, Barry era andato dalla polizia per denunciare i fatti, e non ci avevano messo molto a rintracciare il medico e a istituire un processo per sbatterlo in prigione, per sempre. Per sorpresa di Barry, sia il primario Wells che suo padre avevano deciso di testimoniare, e le loro parole erano state fondamentali per l’esito del processo. Finalmente giustizia era stata fatta.
Ma in quell’anno erano successe anche molte altre cose belle: Caitlin aveva dato alla luce uno splendido bambino, e, anche se aveva optato per un’adozione chiusa, aveva posto come unica richiesta di chiamare il bambino Ronnie, in onore di suo padre. Per fortuna, i coniungi Rook erano stati felici di farlo. Per Caitlin le settimane dopo il parto non erano state semplici, ma grazie all’aiuto di Barry e dei suoi amici era riuscita a superarle. Lei e Barry erano anche andati a convivere in un appartamento poco distante dall’ospedale.
Anche Cisco aveva trovato la felicità: lui e Jesse erano diventati una coppia stabile, e il ragazzo era riuscito a farsi accettare da Wells anche come genero, nonostante l’impresa non fosse stata facile.

Nell’ultimo anno Barry era andato spesso a trovare sua madre al cimitero. Non che prima non ci andasse mai, ma, da quando aveva scoperto la verità sulla sua morte, la necessità di andarci si era fatta sempre più forte. Quel giorno, in particolare, doveva parlare con sua madre per un motivo speciale.
– Ciao, mamma. – esordì Barry alla tomba di sua madre. – So che sono venuto a trovarti pochi giorni fa, ma ho bisogno di parlarti. So che non mi risponderai, ma sono certo che mi starai ascoltando. Voglio chiedere a Caitlin di sposarmi. Vedi, ho anche già comprato l’anello. Mi ha aiutato Iris a sceglierlo, sai quanto sono negato. – ridacchiò.
– Magari penserai che è presto, in fondo stiamo insieme solo da un anno, ma io la amo davvero. Ne abbiamo passate tante, e meritiamo entrambi una vita felice. Non credo che non potrò averla se non con lei. Sai, credo che ti sarebbe piaciuta. E’ una ragazza forte, ma che non ha perso la sua dolcezza. Con lei, nonostante l’anno che abbiamo passato, ho trascorso fra i momenti più felici. Voglio averne altri con lei, per il resto della mia vita. So che non potrai darmi la tua benedizione, ma ti chiedo di augurarmi buona fortuna. –

– Emma: Succederà ancora qualcosa di brutto e devo fare di tutto per impedirlo.
– David: Non puoi ragionare così.
– Emma: Però continuano a succedere delle cose brutte.
– David: E anche cose belle, ma se ragioni così te le perderai. La vita non è solo pensare alla prossima lotta, devi goderti i momenti.
– Emma: I momenti?
– David: Sì, la vita è fatti di momenti, belli o brutti, vale la pena viverli sempre.
– Emma: Io sono una calamita per quelli brutti.
– David: Motivo in più per cercare quelli belli in mezzo agli altri.
(Once upon a time)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...