Edgar Rice Burroughs – Tarzan delle scimmie

81z3JDVfv0L

Per questo giovedì, ho scelto di fare un ritorno all’infanzia. In questi giorni, infatti, ho riletto Tarzan delle scimmie, dell’autore inglese Edgar Rice Burroughs. Sono cresciuta (e ho amato) con il cartone Disney, e mi faceva piacere rileggere l’opera originale.

Il protagonista, come tutti sapete, è il giovane Tarzan, cresciuto in mezzo alle scimmie dopo che i suoi genitori sono morti a causa dell’aggressione di una tigre, e che si sente innocentemente di appartenere a loro. Arrivato all’età dell’adolescenza, però, Tarzan scopre quella che era la capanna dei suoi genitori, ancora piena di libri e altri oggetti per lui assolutamente strani, ed inizia ad andarci puntualmente, imparando mano a mano a leggere e a scrivere. Così, si rende conto di non essere una scimmia, ma un uomo. La conferma arriva quando un gruppo di esploratori, fra i quali spicca lo scienziato Porter e sua figlia Jane, della quale Tarzan rimane attratto, sbarca nella sua terra.

Conoscevo bene la storia, ma sono stata sorpresa di riscoprire aspetti che forse alla mia prima lettura da piccola erano passati inosservati: la storia è raccontata dal punto di vista di Tarzan, e questo permette di esplorare appieno la sua incertezza e la sua ricerca di un’identità. Ma così si capisce anche l’amarezza di Tarzan nello scoprire che forse non è un vanto appartenere ad una specie che sa sì  leggere e scrivere, ma anche essere capace di violenza, di un tipo che le scimmie, pur essendo animali, non raggiungono. Ho trovato questo confronto davvero molto profondo. E’ come se Tarzan si chiedesse: chi sono i veri animali?

Dall’altra parte però abbiamo l’amore, quello che Tarzan comincia a provare per Jane ma che non sa definire e spiegare, un sentimento puro, che per sua fortuna è ricambiato. Ma anche per Jane, nonostante sia cresciuta in quella che è chiamata civiltà, non è facile spiegare il sentimento che prova per Tarzan, l’uomo scimmia.

So che Tarzan è classificato come romanzo per ragazzi, ma sinceramente sono riuscita a cogliere i suoi aspetti più profondi solo rileggendolo adesso.

Se per voi Tarzan è solo un libro per ragazzi, vi consiglio di rileggervelo, personalmente ne sono rimasta piacevolmente stupita.

Gaia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...