La verità dietro alle fiabe: Cenerentola

Cenerentola

Eccomi tornata con l’appuntamento dedicato alle fiabe! Dopo Biancaneve, non posso non proseguire con Cenerentola, dato che sto affrontando, in questa prima fase, delle fiabe delle principesse.

Questa fiaba è nota già da moltissimo tempo, tanto che si attesta la sua origine in Cina o, addirittura, nell’antico Egitto. E’ stata tramandata in Occidente grazie alle versioni di Giambattista Basile, che negli anni ’30 del ‘600 scrisse un racconto intitolato La gatta Cenerentola, di Charles Perrault e dei fratelli Grimm.

Come dicevo, questa fiaba ha avuto diverse versioni. La più antica è quella egiziana, la cui nascita è collocabile durante la 26° dinastia di Faraoni. In questa versione Cenerentola è chiamata Rodopi, ed è una cortigiana. C’è da notare, che il faraone Amasis si sposò davvero con una cortigiana di nome Rodopi, facendola diventare regina. Ci sono quindi delle basi reali alla nascita di questa fiaba. Questa versione è stata riportata anche da storici come Erodoto, Strabone e Claudio Eliano.

Nella versione cinese, invece, Cenerentola viene chiamata Yeh-Shen, e ha la caratteristica di avere i piedi più piccoli del regno (era un segno di nobiltà), motivo per cui è l’unica che può indossare le famose scarpette.

Come accennavo prima, in Europa questa fiaba viene ripresa prima da Giambattista Basile, e poi dai famosi scrittori Charles Perrault (XVII secolo) e i fratelli Grimm (1812). Pur se con delle differenze, la trama rimane pressoché immutata.

Nel 1950 Walt Disney ne fece un lungometraggio (per l’esattezza il 12° classico ufficiale), rendendo la storia ancora più nota. Ma sono stati moltissimi gli adattamenti a questa fiaba.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...