La verità dietro alle fiabe: La bella e la bestia

La Bella e la Bestia

Dopo qualche giorno di assenza dal blog, fatto di cui mi scuso, eccomi tornata con la rubrica “La verità dietro alle fiabe”! Quella di questa settimana è La bella e la bestia, fiaba che ha avuto moltissime trasposizioni.

Le origini di questa fiaba potrebbero risalire addirittura ad Apuleio, nella sua storia Amore e Psiche contenuta ne Le metamorfosi. La prima versione importante nell’età moderna è quella di Gabrielle – Suzanne Barbot de Villenueve, del 1740. Ma la versione più famosa è sicuramente quella di Jeanne-Marie Leprince de Beaumont, del 1756.

Nella versione della de Villenueve, i fatti sono essenzialmente quelli per cui la fiaba è nota, pur se arricchiti di alcuni particolari, come ad esempio un passato tragico sia a Belle che al principe/Bestia.

La versione della de Beaumont, invece, si alleggerisce di molti elementi tragici della versione della Villenueve, ma per il resto riprende sostanzialmente la trama della precedente versione. E’ questa la versione più conosciuta e quella su cui sono stati tratti i vari adattamenti. E’ importante ricordare, inoltre, che la de Beaumont scrisse questa versione per i suoi alunni, essendo lei un’educatrice. E’ per questo che è molto meno tragica della versione della de Villenueve.

Alcuni studiosi credono che la storia sia stata basata sulla figura di Petrus Gonsalvus, un uomo nato nel ‘500 e noto per essere malato di ipertricosi (crescita eccessiva di peli, anche sul viso). Si sposò con una nobile donna, Caterina.

Rispetto alle fiabe di cui ho parlato fino adesso, questa è sicuramente la fiaba che ha subito più adattamenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...