Il-volo-del-calabrone

Buon fine settimana! In questi giorni sto leggendo molto, e infatti ho finito la War trilogy di Ken Follett, con l’ultimo romanzo della raccolta, Il volo del calabrone. 

Come gli altri due romanzi (La cruna dell’agoLe gazze ladre), anche questo è ambientato durante la seconda guerra mondiale. Il protagonista è Harald Olufsen, un giovane studente di fisica, danese e fortemente antinazista, figlio del pastore del luogo, l’isola di Sande. Durante una prova di volo nel suo collegio, entra in contatto con la resistenza danese e decide di farne parte, nonostante l’opposizione della sua famiglia. Grazie all’aiuto della resistenza danese, tenta di giungere in Inghilterra.

Devo dire che non mi aspettavo questo tipo di ambientazione, visto il periodo, ma ho apprezzato che Follett abbia deciso di focalizzare la sua attenzione sulla situazione durante la guerra della Danimarca, paese non esattamente al centro della seconda guerra mondiale. Il personaggio di Harald è sicuramente interessante, e mi è piaciuta tutta l’ambientazione, è stato qualcosa di diverso. Non è il libro della trilogia che ho preferito (il migliore secondo me è Le gazze ladre), ma è stato molto interessante.

Annunci