Leonardo Sciascia – A ciascuno il suo

Buonasera! Nello stesso volume in cui ho letto Il giorno della civetta, di cui ho parlato ieri, era riportato anche A ciascuno il suo, sempre di Sciascia, che ho letto in questi due giorni.

Questo romanzo, poliziesco come il precedente, è ispirato alla morte del commissario di pubblica sicurezza di Agrigento Cataldo Tandoy, avvenuto nel 1960. Il testo racconta della misteriosa morte di due uomini di spicco di un piccolo paese della Sicilia, il dottor Roscio e il farmacista Manno, anticipato da una lettera minatoria indirizzata a quest’ultimo.

Anche questo testo rappresenta un ritratto della Sicilia degli anni ’60, ed è indubbiamente un ottimo esempio di romanzo poliziesco. Il testo è scorrevole e avvincente, senza artificiosismi di sorta.

Nel 1967 Elio Petri ha realizzato un film tratto dal romanzo, con Gian Maria Volontè nei panni del protagonista.

4 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.